Chi Sono

Ci mettiamo una vita per accorgerci che i nostri genitori avevano ragione, per poi ritrovarci, già, con un figlio che ci dà torto

Sono il dott. Samuele Russo, psicologo,  Master Universitario di II livello in Psicologia Pediatrica e Assegnista di Ricerca presso Sapienza Università di Roma in Psicologia Clinica M-PSI/08.

Esercito la mia attività clinica in presenza nella città di Roma, online o tramite consulenza telefonica.

Il mio orientamento è di tipo relazionale-familiare.

Principalmente, ho svolto la mia attività formativa e professionale in diversi contesti sociali e sanitari.

La mia esperienza formativa e professionale è stata molto ricca e appassionante.

Ho iniziato la mia formazione professionale presso un importante centro di riabilitazione, dove sono entrato in contatto per la prima volta con il mondo delle disabilità in età infantile e dei disturbi del neurosviluppo, dove ho avuto modo di approfondire i vari aspetti clinici e scientifici legati al funzionamento cognitivo e sociale delle diversità neurologiche. 

Ho continuato presso una Comunità Terapeutica Assistita, dove ho avuto modo di osservare la realtà dei pazienti psichiatrici (adulti). Questo mi ha fatto comprendere profondamente l’importanza della prevenzione e del sostegno dello sviluppo fin dalle prima tappe dell’infanzia. In tutti i pazienti che ho seguito emergeva forte e chiaro l’impatto dei fattori psicosociali (interni ed esterni alla persona) e come questi hanno agito da fattori di rischio e fattori precipitanti nell’aggravarsi della condizione della paziente psichiatrico.

Quindi ho continuato come formatore presso un’importante associazione presente nei territori considerati “zone a rischio” (per povertà e delinquenza) dove ho condotto laboratori di educazione affettiva e potenziamento cognitivo, finalizzati alla prevenzione e alla riduzione del disagio sociale e psicologico di minori svantaggiati.

Successivamente ho lavorato per alcuni anni come educatore e assistente all’autonomia e alla comunicazione all’interno della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, dove ho avuto modo di studiare da vicino e approfondire la complessità legata ai disturbi dell’apprendimento (DSA) e ai Bisogni Educativi Speciali (BES), e l’impatto che questi hanno sulla scuola, sull’alunno e sulla famiglia.

Da qui ho poi continuato come psicologo e tutor dell’apprendimento presso un’associazione dove ho lavorato in team. Qui mi sono occupato principalmente di minori certificati come DSA, ADHD o BES o che presentavano un quadro clinico di difficoltà di apprendimento o di disturbi emotivi. Ho avuto modo così di gestire sia gli aspetti legati alla presa in carico di bambini e famiglie con questo tipo di condizione che di affiancare i minori durante il loro percorso scolastico e aiutarli fornendogli strumenti dispensativi e compensativi, nonché un metodo di studio efficace e personalizzato. Questo mi ha permesso di comprendere a fondo l’importanza dell’intervento personalizzato in base alle caratteristiche personali (sia i punti di forza che le criticità) del bambino e della sua famiglia.

In seguito sono stato contattato per creare e svolgere diversi corsi di formazione accreditati al MIUR e rivolti agli insegnanti. Questa esperienza mi ha permesso di entrare ulteriormente in contatto con le criticità della scuola e con le perplessità, le paure, ma anche la forza, la voglia di fare bene e l’entusiasmo degli insegnanti, lavorando per loro e insieme a loro.

Così ho deciso di perfezionare la mia formazione e orientarla sulla complessità delle condizioni pediatriche: traumi, ricoveri, malattie acute e croniche, lunghe ospedalizzazioni e impatto che tutto questo ha sul vissuto del bambino, sul suo funzionamento (cognitivo, affettivo, emotivo, sociale) e sulla sua famiglia.

A partire dal Master Universitario di II livello in Psicologia Pediatrica, ho svolto attività clinica e di ricerca presso diverse U.O.C. (Unità Operativa Complessa) come quella del Pronto Soccorso Pediatrico,  del reparto di Pediatria, dell’UTIN (Unità di Terapia Intensiva Neonatale) e presso il Servizio di Psicologia dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria “Policlinico – Vittorio Emanuele” a Catania in qualità di psicologo pediatrico, dove mi sono occupato degli effetti della traumatizzazione sul paziente in età pediatrica e della sua famiglia, legati alla malattia e al ricovero. Da qui in poi ho sposato la Psicologia Pediatrica e la sua estesa applicazione alle diverse condizioni pediatriche.

Per comprendere ulteriormente l’impatto psicologico dei traumi legati all’evento “ospedalizzazione”, ho continuato l’attività di ricerca per meglio comprendere come questo possa avere conseguenze e ricadute sul piano del funzionamento cognitivo e delle funzioni esecutive e quanto queste possano poi destabilizzare il funzionamento genitoriale e familiare.

Coniugando la passione per l’informatica e l’interesse e la curiosità per il Machine Learning, ho trovato interessante esplorare e scoprire strumenti innovativi per migliorare l’efficienza del processo di assessment adattandoli ai nuovi contesti sociali. Ho avuto modo così di entrare in contatto con il mondo accademico, avendo la possibilità di avviare una stretta collaborazione con alcuni docenti di Sapienza Università di Roma, che mi hanno coinvolto nelle loro ricerche. Così ho dato il mio contributo come psicologo per sviluppare insieme applicazioni innovative e protocolli di intervento anche a distanza.

Il percorso è poi proseguito e attualmente svolgo la mia attività di ricerca presso l’Azienda Ospedaliera-Universitaria Sant’Andrea a Roma. Mi occupo principalmente di sviluppo e implementazione di protocolli di valutazione delle funzioni esecutive e del funzionamento cognitivo dei pazienti ricoverati. L’attività di ricerca viene svolta da remoto e prevede l’utilizzo di sofisticati Robot umanoidi ed è in collaborazione con il DIAG Sapienza (Dipartimento di Ingegneria Informatica, automatica e gestionale Antonio Ruberti). Lo scopo di questa attività di ricerca è quello di comprendere quanto l’impatto della malattia e dell’ospedalizzazione possa influenzare le capacità cognitive della persona. Inoltre, attraverso questa attività di ricerca vengono implementati protocolli terapeutici di teleassistenza che permettono da una parte di cogliere le fragilità dei pazienti ricoverati e quindi di sostenerli durante la loro degenza e dall’altra di  ridurre gli effetti dovuti alla condizione di isolamento dei pazienti a causa delle restrizioni per contrastare la diffusione dell’epidemia di COVID-19, permettendo ai pazienti di restare in contatto con i loro familiari da remoto.

Da diversi anni, oltre che occuparmi di ricerca, esercito l’attività clinica presso il mio studio, dove mi occupo soprattutto di sostegno psicologico a bambini, genitori e famiglie; e di valutazione, diagnosi e intervento dei disturbi del neurosviluppo

Le aree di intervento di cui mi occupo principalmente riguardano i disturbi dell’attenzione/iperattività e impulsività (ADHD) dei quali mi sono occupato anche nel campo delle attività di ricerca che ho condotto insieme ad alcuni docenti universitari e che hanno prodotto alcuni lavori scientifici che abbiamo pubblicato e un Journals che è già stato sottomesso. Per i bambini che presentano questo tipo di condizione, incluso il Disturbo Oppositivo Provocatorio (DOP), negli anni ho implementato un protocollo di valutazione e intervento molto efficace, che ho avuto modo di sperimentare e perfezionare negli anni, che porta ad un notevole miglioramento del funzionamento cognitivo, delle funzioni esecutive e dei processi di autocontrollo. Si sono evidenziati miglioramenti anche sul versante emotivo e sull’autostima

Un’altra interessante area di cui mi occupo in particolare modo è quella della valutazione dello sviluppo, la cui importanza e funzione assume un ruolo fondamentale nei bambini nati prematuri (o pretermine, prima delle 37 settimane di gestazione) dove spesso sono associate condizioni di sviluppo atipico che possono presentare ricadute nelle principali aree (cognitivo, grosso-motorio e fino-motorio, comunicativo, socio-affettivo, emotivo, autonomia personale). Risulta quindi fondamentale monitorare lo sviluppo di questi bambini e il loro decorso anche attraverso interventi di monitoraggio e di follow-up (qui un mio articolo “La valutazione dello sviluppo”).

Ecco le principali aree/tematiche di cui mi occupo nell’ambito della psicologia pediatrica:

  • Valutazione, Diagnosi e trattamento Disturbi nel neurosviluppo
  • Valutazione del livello di sviluppo
  • Bambini nati prematuri
  • Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività -Impulsività (ADHD)
  • Disturbo Oppositivo Provocatorio (DOP)
  • disturbi psicosomatici
  • ritardo dello sviluppo
  • ritardo mentale lieve
  • tic nervosi
  • disturbi del sonno o del ritmo sonno-veglia
  • enuresi e/o encopresi
  • disturbi del comportamento
  • disturbi del linguaggio
  • ansia
  • rabbia/aggressività o irritabilità
  • depressione
  • ansia da separazione
  • fobia scolare
  • disturbi dell’attaccamento
  • disturbi del linguaggio
  • disturbi emozionali
  • elaborazione del lutto
  • problematiche infantili che derivano da separazione e divorzio
  • problematiche infantili dovute alla carcerazione di uno dei genitori
  • adozioni, affidi e famiglie adottive

Infine, offro percorsi di consulenzasostegno alla genitorialità e parent training. 

Consultando l’area “Servizi” è possibile avere una panoramica completa delle varie tipologie di prestazioni erogate.

Se stai cercando uno psicologo, probabilmente sai già di aver bisogno di un aiuto.

Se non hai le idee chiare o hai bisogno di altre informazioni, puoi contattarmi telefonicamente, via whatsapp o via email utilizzando l’area “Contatti”, o compilando il form qui sotto, descrivendo brevemente il motivo della richiesta e lasciando un numero sul quale voler essere ricontattati.

Per ulteriori informazioni sulla mia esperienza formativa e professionale è possibile, inoltre, visualizzare la pagina CV.

Richiedi una consulenza

    Studio di Psicologia Clinica e Pediatrica - Dott. Samuele Russo - Via A. Gandusio, 40 - Roma - 00168 Psicologo –  Iscritto all’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana – Sez. A n° 8596 – p.Iva 05679800879 Copyright 2021