L’importanza dell’autostima

Perché  l’autostima è così importante?

Avere un’autostima elevata, fiducia in se stessi e un buon senso di identità è estremamente vantaggioso per bambini, adolescenti, adulti e genitori. Questo comprende il sentirsi sicuri, resilienti, celebrati e apprezzati, e ha vasti effetti positivi a catena. Ad esempio, l’autostima positiva può influenzare il modo in cui un bambino, un adulto o un genitore si sente nei confronti di se stesso e ciò che sente di essere degno e di meritare, comprese cose come l’amore e il rispetto. Inoltre, può anche influenzare ciò per cui i bambini e gli adulti potrebbero lavorare e lottare per ciò in cui credono, portare avanti le loro idee, interpretare, percepire, affrontare e rispondere a una serie di situazioni, a fattori di stress e circostanze.

Il potere dell’autostima positiva e della fiducia in se stessi non deve essere sottovalutato.

In una vasta quantità di ricerche, è stato dimostrato che è correlato alla resilienza e ad altri fattori di benessere, come il comportamento sociale positivo, la qualità della vita, la felicità, fiducia e le strategie di coping più efficaci. Pertanto, è probabile che avere un’autostima elevata sia un enorme fattore di protezione per i bambini per tutta la vita e, come tale, è una delle più grandi qualità che si dovrebbe cercare di sviluppare e rafforzare sia nei bambini che nei genitori.

Per svilupparsi e prosperare in modo ottimale, i bambini traggono vantaggio dal sentirsi apprezzati, amati e riconosciuti. Hanno bisogno che il loro scrigno metaforico del tesoro della vita sia riempito, rovesciato e arricchito con tesori e gemme relazionali e di memoria. Ciò si adatta all’idea che i bambini debbano essere deliziati e meravigliati – come dice giustamente lo psicologo Urie Bronfenbrenner: “Ogni bambino ha bisogno di almeno un adulto che sia irrazionalmente pazzo di lui o lei”, o come dice un famoso proverbio: “Per il mondo sei una persona, ma per una persona sei il suo intero mondo”. 

Queste esperienze sono essenziali e aiutano i bambini a sviluppare voci interne positive, o una catena di ricordi incorporati di persone che sono state lì incondizionatamente per loro, indirizzandole costantemente, credendo in loro, supportandole e incoraggiandole. Tali esperienze possono essere molto protettive di fronte ad avversità, difficoltà, traumi e fattori di stress della vita. 

Quando è necessario l’aiuto dell’esperto

Uno specifico percorso di  sostegno allo sviluppo con una specifica area di intervento dedicata al potenziamento dell’autostima è fondamentale per identificare, nominare, ingrandire, arricchire e celebrare i punti di forza, le abilità, le risorse, le qualità positive e la resilienza individuali del bambino e della famiglia alla quale appartiene. Un intervento basato sull’integrazione di giochi, attività e discussioni divertenti incentrate su punti di forza e qualità positive, mirato a promuovere e coltivare una cultura di apprezzamento, gratitudine e celebrazione. Questo specifico tipo di intervento utilizza un approccio che è progettato per essere coinvolgente, accessibile, creativo, interessante e divertente, con l’intento di aiutare il bambino (e anche il genitore) a sentirsi meno messo in discussione, sopraffatto, esposto, intimidito o minacciato. 

Si tratta di portare creatività, immaginazione, giocosità e gioia nelle interazioni, innescando il rilascio di sostanze chimiche del benessere come dopamina, prolattina, endorfine e altro ancora. Le attività che vengono proposte in questo percorso di sostegno allo sviluppo con particolare attenzione agli aspetti dell’autostima, sono anche progettate in modo visivo e usano intenzionalmente un minimo numero di parole, privilegiando il linguaggio immaginifico e analogico dei bambini. Attraverso l’utilizzo di carte narrative, gioco (Play Therapy), gioco nella sabbia (Sandtray Therapy) e personaggi del mondo delle fiabe, in modo che il bambino sia supportato nell’usare la propria immaginazione, creatività e giocosità e possa avere una certa padronanza dell’esperienza. 

L’intervento di potenziamento dell’autostima mira anche a essere un trampolino di lancio per future abilità che il bambino potrà meglio sviluppare, arricchire, scoprire, esplorare ed esprimere. Questo tipo di intervento è utile e applicabile a tutti i bambini (e ai genitori), ma può avere particolare rilevanza per quei bambini che si presentano con bassa o scarsa autostima e insicurezza.

Articolo a cura del: 
Dott. Samuele Russo – Psicologo, Psicoterapeuta, Psicoterapeuta EMDR, specialista in Psicologia Pediatrica

Richiesta consulenza

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Nome e Cognome
Indicare il tipo di problema per il quale si chiede aiuto (è possibile selezionare più opzioni):