Psicoterapia infantile

La psicoterapia con il bambino può essere indicata quando il senso di sofferenza che si avverte è persistente e investe diverse aree di funzionamento: emotiva,  comportamentale, cognitiva, sociale, comunicativa.

Questa condizione può complicare il raggiungimento di tappe di sviluppo psico-affettivo, necessarie per l’adattamento del bambino nei diversi contesti di vita, familiare e scolastico.

La psicoterapia con il bambino, può essere indicata per favorire i processi espressivi, immaginativi, le capacità elaborative delle esperienze e dei vissuti, delle emozioni e del pensiero.

Si può pensare di iniziare una psicoterapia dopo aver svolto una buona consultazione in cui viene compresa la natura della difficoltà del bambino, il suo livello di sviluppo e il ruolo dei suoi riferimenti relazionali e affettivi.

Solitamente quando si svolgono interventi psicoterapici con il bambino e con i genitori, possono essere predisposti degli spazi di intervento psicologico dedicati alla relazione genitori-figli, concordati con lo psicoterapeuta.

Il lavoro con i bambini prevede il coinvolgimento dei genitori come parte attiva del processo durante tutte le fasi della terapia.

La psicoterapia individuale con il bambino prevede quindi un costante lavoro di squadra con i genitori fatto da periodici monitoraggi, confronti e aggiornamenti sull’andamento del percorso.

COME È STRUTTURATO IL PERCORSO

Il percorso di psicoterapia individuale rivolto al bambino prende in carico le situazioni che possono trarre maggiore beneficio da un intervento in cui, dopo una prima fase di consulenza, segue un percorso individuale rivolto al bambino.

È possibile consultare questo il “Protocollo Primo Accesso”, per avere un’idea di come vengono svolti e in cosa consistono i primi incontri di consulenza.

I percorsi di psicoterapia infantile hanno quasi sempre una cadenza settimanale, in alcune circostanze potrebbe essere più efficace aumentare la frequenza degli incontri per un certo periodo di tempo stabilito dallo psicoterapeuta concordato con la famiglia.

In alcuni casi può essere utile al percorso del bambino, anche l’affiancamento di un percorso di psicoterapia EMDR dedicato ai genitori,  in modo da facilitare i cambiamenti e apportare un miglioramento della condizione di benessere psicologico generale di tutti i componenti della famiglia.

La psicoterapia infantile utilizza un ampio ventaglio di approcci e tecniche sia supportive che espressive al fine di aiutare il bambino in condizione di disagio, basando l’intervento sull’utilizzo integrato di diversi approcci.

I principali approcci utilizzati nel nostro Studio di Psicoterapia sono i seguenti:

Gli strumenti e le tecniche di intervento principalmente utilizzate in genere prevedono l’utilizzo del gioco, della metafora, della fiaba, del gioco nella sabbia, della narrazione, dello storytelling e del role-playing come mezzo di comunicazione ed espressione di emozioni e disagio.

Richiesta consulenza

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Nome e Cognome del genitore/caregiver
Nome e Cognome del minore per il quale si richiede la consulenza