Protocollo di intervento

Fase di intervento

Completate le fasi del protocollo di primo accesso (consulenza e restituzione), si passa alla fase di intervento. 

4° step – ( inizio del percorso) – Finita la fase di consulenza (che include la valutazione e la restituzione), se il terapeuta lo reputa necessario e ovviamente se la famiglia condivide con il terapeuta gli obiettivi, si passa alla fase di intervento.

Questa fase può assumere forme diverse a seconda della problematica da affrontare e delle modalità concordate e utilizzate. Per questa ragione le tipologie di intervento possono variare. In genere, in base al tipo di problematica, gli interventi che propongo possono essere tra i seguenti:

  • Psicoterapia familiare (con approccio sistemico-relazionale);
  • Psicoterapia individuale con il bambino (utilizzo un approccio integrato con EMDR e Play Therapy);
  • Psicoterapia individuale con uno o entrambi i genitori (con EMDR per risolvere eventuali traumi che bloccano lo sviluppo del bambino);
  • Intervento integrato con bambino e genitori (si alterneranno sedute individuali con solo il bambino, sedute con il bambino e con entrambi o uno dei genitori, sedute con i soli genitori);
  • Sostegno alla genitorialià (sedute con i soli genitori , specialmente indicato per le giovani coppie, o famiglie con bambini piccolissimi o neonati, presenza di conflitto nella gestione dell’educazione dei figli, presenza di depressione post-partum, bambini che presentano sintomi di rabbia, aggressività o con disturbi del comportamento e/o problematiche di tipo esternalizzante);
  • Sostegno psicologico (al genitore single o al genitore che desidera ricevere supporto );
  • Parent-training;
  • Valutazione  (qualora sia necessario un approfondimento su tematiche o aree specifiche);
  • Intervento riabilitativo (potenziamento funzioni esecutive, potenziamento degli apprendimenti, ecc.).

È possibile richiedere una consulenza tramite l’area contatti.